Google+ Scienze di Confine: Mistery

Cerca nel blog

SELECTION YOUR LANGUAGE

Visualizzazione post con etichetta Mistery. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Mistery. Mostra tutti i post

domenica 27 settembre 2015

IL MONACO ANCORA CALDO DOPO 90 ANNI DALLA SUA MORTE

Nel tempio di Ivonginsk in Russia è conservato il corpo di un monaco Khambo Itighelov, il monaco invitò esso stesso a riesumare il proprio corpo do 20 anni dalla morte sottolineando che lui sarebbe ritornato.  Così fu fatto ma la riesumazione avvenne in pieno segreto da regime militare e non si seppe nulla.

Nel 2002 la riesumazione del corpo lascia gli scienziati senza parole, infatti ad un esame approfondito risultano( a 90 anni della morte lo ricordiamo):

  1.  Le articolazioni sono ancora flessibili
  2. La pelle è indistinguibile da una persona viva come capacità elastica
  3. I capelli crescono ancora
  4. MA SOPRATTUTTO IL CORPO HA UNA TEMPERATURA DI 35,3 °C!!!!!!!!!!
  5. Il corpo non è stato posto a nessuna procedura di imbalsamazione.

Il corpo è esposto durante le feste ma è vietato fotografarlo, in ogni caso molti sono stati i visitatori illustri tra i quali Richard Gere e anche il Dalai Lama aveva provato a visitare il monastero ma fu fermato per problematiche burocratiche (in realtà per evitare incidenti diplomatici con la Cina).

Qui di seguito le foto delle ultime riesumazioni...

Open Your Mind




venerdì 2 maggio 2014

Una spirale nel cielo della Norvegia 2009






Questo filmato mostra una spirale che volteggia nel cielo della Norvegia alle 8:00 am, la spirale e chiara e sembra tracciare un percorso nel cielo visibile chiaramente. Sono state ipotizzate molte spiegazioni prendiamo in esame le più attendibili:


" Si tratterebbe di un pezzo di satellite o razzo vettore per moduli spaziali o oggetto di spazzatura spaziale dello spazio che ha un orbita di rientro terrestre". 
Questa spiegazione non regge in quanto i pezzi che rientrano nell'atmosfera seguono precise leggi fisiche e bruciano (se abbastanza piccoli) come piccole meteore. Inoltre il movimento lento e che segue un percorso nel cielo ci suggerisce che non è un oggetto in rientro nell'atmosfera terrestre tanto è vero che si nota la scia a forma di spirale anch'essa che segue l'oggetto. Inoltre particolare non trascurabile nella parte finale dei filmati e fotografie dell'oggetto si nota che la spirale si trasforma in un buco e si apre piano piano assorbendo la luce.


"Potrebbe trattarsi di un razzo che ha perso la direzione e comincia a roteare e il fumo che fuoriesce sarebbe il carburante". Anche se molto similare a razzi che perdono il controllo tali fenomeni si verificano per pochi minuti. Non rimangono fermi nel cielo alla stessa altezza ed inoltre non spiegherebbe l'ombra nera che sembra avvolgere il centro della spirale quando viene zumato. 



Personalmente credo che il fenomeno sia reale e di origine non umana. Trattasi di portale o connessione extradimensionale? Ricordiamo che più volte è stato proposto dai fisici un modello matematico che dimostra la presenza del multiverso o meglio tanti universi a frequenze diverse dalla nostra e con interazioni diverse. Inoltre sono state provate fino a 9 dimensioni oltre la nostra tridimensionale. 

Da qui mi lego all'incipit della mia pagina: siamo esseri multidimensionali in un corpo tridimensionale.

qui il filmato

video


Alla prossima caro lettore e 

Open Your Mind


sabato 19 aprile 2014

Video di un fantasma attraversato da donna che cammina




In Japan a nuovo video che mostra una tranquilla giornata di passeggio. Nel filmato si vede chiaramente una persona tra quelle che camminano che passa attraverso un'altra persona senza spostarla. La donna sembra non accorgersi di nulla ed il fantasma rimane inerme come se l'immagine spettrale sia solo una proiezione nella nostra realtà, l'uno non vede l'altro.

video


giovedì 17 aprile 2014

CCTV camera di sicurezza cattura un demone o fantasma aggressivo 2013






video


Nel filmato si nota l'attacco di un'entità demoniaca/fantasma contro un ragazzo che stava procedendo lungo il corridoio di uno stabile. Nello stesso più coinquilini hanno dichiarato che questi attacchi sono comuni. Il ragazzo viene buttato prima per terra e poi trascinato, quando viene lasciato il terrore e palese ed il ragazzo corre dal lato opposto del corridoio.
Il filmato è stato pubblicato nel 2013 e tuttora sono in corso le analisi, sembrerebbe che il filmato sia reale anche se qualche dubbio lo fornisce l'effetto scomparsa del filmato.


mercoledì 9 aprile 2014

Il mistero delle pietre di Racetrack Playa

Il mistero delle pietre di Racetrack Playa






Presso Racetrack Playa nella Death Valley, in California dal 1940, i ricercatori hanno documentato percorsi formati dalle rocce sia su questo terreno sia su diversi altri terreni in California e Nevada. Diciassette studenti universitari e laureati dal Lunar and Planetary Sciences Academy (LPSA) della NASA Goddard Space Flight Center di Greenbelt, nel Maryland, hanno studiato come queste rocce si muovono attraverso gli spazi desertici vuoti. 

Parliamo di una regione particolarmente arida, rocce grandi e piccoli scivolano attraverso il paesaggio, lasciando dietro di sé un groviglio di sentieri e di tracce. Alcune rocce viaggiano in coppia, loro due piste così perfettamente in sintonia lungo rettilinei e  curve che sembrano essere fatte da una macchina. Altri vanno a ruota libera, vagando avanti e indietro da soli e, a volte percorrendo la lunghezza di diversi campi di calcio. In molti casi, i sentieri conducono direttamente alle rocce a riposo , ma in altri, le rocce  sono scomparse. 

Alcune rocce sono molto pensati e riescono a spostarsi per centinaia di metri. Ma nessuno ha effettivamente visto una roccia in movimento, e gli scienziati non hanno dedotto esattamente come succede. La semplice spiegazione dell’aiuto di animali, la gravità, o terremoti, sono stati rapidamente esclusi, lasciando spazio per un sacco di studii e di speculazioni irresistibili nel corso degli anni. 



Per ogni roccia e percorso, gli studenti hanno registrato coordinate GPS e scattato foto. Hanno scavato piccoli sensori chiamati Hygrochrons che erano stati sepolti (con il permesso richiesto del National Park Service) tre mesi prima da Gunther Kletetschka, uno dei leader del viaggio. I tirocinanti catturati i dati di temperatura e umidità li hanno memorizzati elettronicamente. Hanno segnato i confini delle piste inserendo simboli colorati nelle crepe nella creta e misurando la lunghezza, la profondità e la larghezza di ogni traccia. Hanno confermato le osservazioni precedenti che alcune delle grandi rocce si sono spostate più lontane di quelle piccole. 

Gli stagisti hanno anche trovato piccoli tumuli alle estremità di alcuni sentieri. Ipotizzano questi sono stati formati quando le rocce dopo aver arato si sono trasformate in argilla in piccoli cumuli. Abbastanza sconcertante erano i tumuli alle estremità dei sentieri che non avevano rocce. 


Gli studenti hanno controllato i campi magnetici insoliti o mutevoli, non rilevando alcuna prova. Uno studente ha effettuato misure di radiazione. (Nulla di strano nemmeno lì.) Hanno tirato fuori le livelle per determinare se le rocce potrebbero essere in movimento lungo i sentieri inclinati dovuti magari ad una leggera pendenza non evidente in spazi così ampi e uniformi. Invece dai dati risulta che "la tendenza generale è che si muovono in salita", come riportato da Andrew Ryan di Slippery Rock University di Slippery Rock, Penn., In un discorso che il gruppo LPSA ha dato seguito a Goddard. «Ma la pendenza è così insignificante che non pensiamo che potrebbe influenzare questo movimento." 

È necessario l’insieme dei dati, perché "ciò che sta accadendo sul Racetrack Playa è sottile e complicato. Non è evidente fin da subito che i dati anche piccoli sono importanti”, dice Brian Jackson, uno dei leader del viaggio. Lui e un collega hanno studiato Racetrack Playa dal 2006 e recentemente pubblicato un documento confrontando il sito ad un letto di un lago asciutto sulla luna di Saturno Titano. 


Le rocce non sono particolari, anzi sono di origine dolomitica e cadono dalla montagna.

Alcune delle rocce che si muovono pesano meno di un chilo, ma molti sono 25-30 chili. Una delle più grandi, di nome Karen, è stata stimata di circa 700 libbre. Una forza potente è necessario per spostare le rocce grandi, e il candidato più ovvio e forte è il vento. “E’ sorprendente quando si vede quanto grande alcuni di questi massi sono", dice Ryan. "Tu pensi, 'Come può qualcosa di così grande muoversi in giro?'" 
Servirebbe una velocità del vento di 150 miglia all'ora o più probabilmente per spostare le rocce. Le velocità del vento che sfiorano la superficie della playa sono molto veloci, ma non così veloci, così gli studi più recenti tendono a chiedere come l'attrito tra le rocce e l'argilla può essere ridotta. 
.
Gli investigatori hanno pensato per anni che l'attrito è alquanto ridotto quando la superficie della playa si bagna e lo strato superiore di argilla trasforma in una pellicola liscia di fango. Le alghe possono rimanere inerti in argilla secca e fiorire quando le bagna di superficie, riducendo ulteriormente la quantità di attrito. Gli studenti hanno eseguito esperimenti inerenti all’assorbimento dell’acqua ed alla diminuzione dell’attrito. Ma i dati anche così non giustificano i movimenti delle pietre.

L'aiuto viene probabilmente sotto forma di ghiaccio in questo deserto, l'inverno porta la neve sulle montagne. L’ipotesi finale è che il ghiaccio che si forma sulle montagne favorisce lo spostamento delle rocce, diminuendo ulteriormente l’attrito e favorendo al suo scioglimento lo spostamento grazie all’acqua. 

Rimangono comunque molti dubbi su come realmente si muovono le rocce attraverso il letto del fiume, in quanto alcune di queste con pesi praticamente identici si muovono per percorsi tre volte le altre di pari peso, oppure molte di queste rocce scompaiono lungo i percorsi senza lasciare traccia.

Sono tutti misteri risolvibili a chi di voi segue il mio consiglio…



Open your mind.

martedì 8 aprile 2014

Santo GRAAL: Ritrovata la tomba di famiglia di Gesù

Santo GRAAL: Ritrovata la tomba di famiglia di Gesù





Argomento spinoso che si collega naturalmente ai Templari, alla discendenza di Gesù e al ritrovamento degli ossari in cui sono contenute le ossa della famiglia di Gesù.

Prima di iniziare voglio sottolineare come i nomi della famiglia di Gesù fossero davvero di uso molto comune in quell'area nel 1° secolo. Da qui le difficoltà e i vari studi statistici che hanno cercato di confermare come i nomi della famiglia siano realmente correlati alla Sacra Famiglia e le probabilità statistiche di questo collegamento. Inoltre è importante tenere conto che Giuseppe nella tradizione è originario di Nazareth  e non si troverebbe vicino al sito di sepoltura.

Tornando ai fatti:

La Tomba di Talpiot (in ebraico: מערת תלפיות; in inglese: Talpiot Tomb o Talpiyot Tomb) è una tomba scoperta il 28 marzo 1980 nel circondario israeliano di Talpiot Est, cinque chilometri a sud della Città Vecchia di Gerusalemme.


 



Furono trovati nove ossari in una tomba con 10 posti. Dei nove ossari solamente 6 recavano epigrafi incisi, mentre tre non erano identificabili direttamente. La tomba sembra risalire al primo secolo dopo cristo e il rito funerario seguito sembrerebbe un rito ebreo. Il corpo del defunto nel rito ebreo veniva profumato, oliato e avvolto in un telo, dopo di che, lasciato su una tavola con la tomba chiusa, trascorso un anno, la tomba veniva riaperta per prendere le ossa del defunto e inserirle in un ossario solitamente quadrato Kokh o rettangolare che veniva chiuso da un coperchio, normalmente tali coperchi erano piatti per poter impilare i vari ossari, altri erano finemente arricchiti di intarsi.

La storia di Gesù e della sua famiglia nella realtà sembra distaccarsi completamente dalla tradizione cattolica classica. Infatti nella tomba sembra essere confermato i legame tra Maria Maddalena  e il Gesù della tradizione, addirittura nella tomba sembrano esserci i fratelli e un figlio secondo le iscrizioni.

Iscrizioni ossari:



Le iscrizioni ritrovate erano risalenti a 2000 anni e si potevano tradurre in ordine:

Ossario 80/500: “Mariamne e Mara”-“Mariamne, chiamata anche Maestro/a”
Ossario 80/501: “Yehuda Bar Yeshua”- “Giuda, figlio di Gesù”
Ossario 80/502: “Matia” – “Martha/Matteo”
Ossario 80/503 “Yeshua Bar Yosef” – “Gesù, figlio di Giuseppe”
Ossario 80/504: “Yose” o “Yosa” – un soprannome di “Giuseppe”
Ossario 80/505: “Maria” – una versione latinizzata dell’ebraico “Miriam”

Oltre alle scritte controverse, la simbologia di tutta la tomba e di alcune lettere particolari, hanno permeato a lungo la mistica storia dei templari e delle commanderie e chiese a loro attribuite. 



Tra le iscrizioni si identifica una X uncinata, probabilmente la capostipite di questa iconografia, che in realtà sarà utilizzata come runa dai Celti per indicare dei siti sacri ed è chiaramente identificabile su una colonna della chiesa di Rosslyn, sulla iscrizione runica chiamata pietra di Kensington, nella Torre di Newport (che si sospetta sia templare) e in altri siti come ad esempio commanderie o ancora siti italiani come il nuraghe Florosu presso Sindia in Sardegna.










La X uncinata è un elemento fondamentale in questo tipo di ricerca in quanto collega il ritrovamento della tomba, alla storia del mitico "segreto" che i templari avrebbero custodito. Sembra inoltre che la tomba stessa sia stata raffigurata sulle monete di scambio dei templari. 

Non volendo fare uno sproloquio sull'argomento vi ricordo che furono proprio i templari a formulare il primo sistema bancario, in maniera tale da spostarsi senza portare con loro tutti i beni o permettendo comunque di poterne usufruire anche a lunghe distanze, e quindi coniavano i loro ideali e motti anche sulle monete e sui sigilli. Tra i simboli templari utilizzati nei tempi moderni dalla massoneria la squadra e il compasso potrebbero rappresentare oltre a tutta la simbologia, proprio l'entrata della tomba con l'occhio della conoscenza al centro.

Ultime ricerche inoltre riportano che sulla pietra di Kensington alcune lettere sono incise con un uncino simile alla X uncinata, e tali lettere formerebbero la parola GRAIL  meglio conosciuto come sacro Graal.

Quindi in definitiva: 
  • E' stata ritrovata una tomba che risale a 2000 anni fa con i nomi interni della tradizione cattolica inerente alla Sacra Famiglia.
  • La tomba è raffigurata su monete templari e stilizzata nei simboli con squadra e compasso delle moderne associazioni massoniche.
  • Gli stessi simboli della tomba si ritrovano in diversi siti templari e non.
  • Non è stato possibile identificare tre delle tombe ritrovate.
  • La pietra di Kensington che riporta la croce uncinata ha un messaggio segreto segnato su determinate lettere che indicano la parola Grail

Molte delle tracce porterebbero quindi il Graal in America (la torre di New Port, la stessa pietra di Kensington e molti siti runici). Avranno portato con se il tesoro dei templari o solamente un grande segreto templare?
Se in realtà non fu un vero e proprio tesoro ad essere ritrovato, ma semplicemente la vera storia della famiglia di Gesù (uomo). Pensiamo un attimo alla situazione stessa dei templari poveretti e ricchi riuniti in un gruppo per difendere le carovane di pellegrini che percorrevano le strade della terrasanta,.
Durante le crociate ebbero un ruolo fondamentale (di fianco ai crociati che non erano ancora templari) nella riconquista di Gerusalemme in nome della cristianità.  Il re Baldovino II sembra formò l'ordine proprio nello spiazzale del tempio di Gerusalemme, concesse loro parte del Tempio detto comunemente il palazzo di Salomone ed i compagni di Hugo di Payens, il primo templare,  furono: Goffroy de Saint-Omer, Goffroy Bisson, Roland, Payen de Montdidier, Archambaud de Saint Amand, André de Montbard e Gonthemar, essi prestarono obbedienza al patriarca di Gerusalemme Garimond ed emisero nelle sue mani i voti religiosi di castità, obbedienza e povertà e si impegnarono a vivere secondo la Regola di Sant’Agostino. La storia inoltre ci racconta che trovarono tesori e documenti all'interno dello stesso tempio di Salomone, in una camera segreta posta al di sotto.
Prima di diventare templari i cavalieri  (poveri cavalieri di Cristo ecco perché la croce e gli Ospitalieri ecco perché la croce) partirono armati male e molti di loro non erano di famiglia nobile ma personaggi ai quali sarebbero stati perdonati tutti i peccati. 
Quando tornarono si recarono direttamente dal papa e dopo questo incontro il loro potere fu inarrestabile, l'ordine crebbe a dismisura in ricchezza e potere. Fu proprio per questo motivo che il re di francia Filippo il Bello, volendosi impadronire delle ricchezze dei templari per pagare le proprie campagne militari, decise di spingere affinché il Papa Clemente V emanasse una bolla  di messa al bando dell’ordine. 
La bolla, che accusava i cavalieri di eresia, doveva essere aperta in tutte le nazioni europee nello stesso momento (una grande coordinazione per evitare una rappresaglia templare), così da poter agire in contemporanea e cogliere di sorpresa i  Templari. All’alba del 13 ottobre 1307, Guglielmo di Nogaret (l’autore dello storico schiaffo di Anagni a Bonifacio VII), irruppe nel Tempio in compagnia di numerosi soldati ed arrestò il Gran Maestro dell’Ordine Jacques De Molay ed i cavalieri che erano con lui, sorpresi nel sonno, rinchiudendoli nelle prigioni del Tempio stesso. Molti altri arresti e violenze fecero eco in tutta Europa, decimando l’Ordine e costringendo i superstiti alla fuga e alla latitanza. I cavalieri furono torturati fino a confessare eresie e blasfemie, di qui quasi tutti furono presi e messi al rogo.




Del loro grande tesoro e segreto non si seppe nulla. Ma se quel tesoro o segreto era legato alla stessa discendenza di Gesù? Sicuramente cavalieri poveri avrebbero avuto modo di ricattare la chiesa facendone tremare le stesse fondamenta, eppure continuarono ad operare in nome della sacra regola che si erano dati, quindi forse non sarebbe crollato il Cristianesimo ma solamente le mura ricche di oro che al tempo serviva per sottomettere le intere popolazioni. 

I Papi "buoni", che della via del Cristo hanno fatto ragione di vita ed esempio per tutti hanno ammesso gli sbagli della chiesa a volte distaccandosi dalla stessa come se fosse un'entità a parte rispetto alle intenzioni del vescovo che guida Roma, il mondo cattolico, e che per tutti i cattolici diviene portavoce del pensiero divino.

Abbiamo forse trovato dove pregare il Gesù cristiano ed insieme il grande segreto dei Templari? Il famoso santo Graal, potrebbe non essere una semplice coppa ma qualcosa di molto più grande, la conoscenza.

Ma per poterla accogliere, capire, interpretare al meglio caro lettore...

Open your Mind.